>> > > > > >> > > >> > >>> >> >> >>
>
COSA E' LA PRATICA PSICOMOTORIA?    Leggi un breve saggio della Dott.ssa Carla Lucchesi
Approfondisci

© 2021 Centro G.E.A. - Via Adige, 9 (Palazzo Inail) 10098 - Rivoli - Cascine Vica (TO) - Tel. 011 953.99.18

Chi Siamo

Vogliamo offrire ai Bambini uno spazio di gioco Psicomotorio ed ai Genitori un luogo dove poter essere ascoltati...


La G.E.A., è nata come associazione nel 2000, a Rivoli, con l'obiettivo di offrire ai Bambini uno spazio di gioco psicomotorio in cui valorizzare lo sviluppo dell'espressività, della creatività e della personalità, ed ai Genitori un luogo in cui poter essere ascoltati e potersi confrontare con altri genitori.
La nuova sede ha reso possibile la collaborazione con più figure specialistiche, grazie alla quale è stata ampliata l'offerta dei servizi ai propri utenti, e la trasformazione in centro polifunzionale caratterizzandola come centro dedicato alla valutazione e alla terapia delle affezioni dell'età evolutiva, come studio di psicologia rivolto anche ad adulti e come ambulatorio Medico Specialistico (Medicina Generale, Medicina Legale, Chinesiologia) con la possibilità di visite mediche per la valutazione dello stato di salute generale del bambino, dello stato di sviluppo ed accrescimento, visite medico legali, visite dietologiche, visite per l’idoneità alla pratica di attività sportiva non agonistica, ecc.
Il Centro propone inoltre progetti didattici per bambini in età evolutiva a Scuole e ad Agenzie Educative che si occupano e contribuiscono a una crescita sana dei minori.




“Se nessuno ci avesse mai toccato saremmo infermi.
Se nessuno ci avesse mai parlato saremmo muti.
Se nessuno ci avesse mai sorriso e guardato saremmo ciechi.
Se nessuno ci avesse mai amato, non saremmo persone”

Paul Baudiquey

Servizi

 

new

 

PSICODRAMMA INFANTILE ADLERIANO

 

Il 6 OTTOBRE, dalle ore 17:15, avranno inizio gli incontri di

PSICODRAMMA INFANTILE ADLERIANO:

“L’ATELIER DEL MONDO MERAVIGLIOSO”

 

Approfondisci

 

 

informazione

- CENTRO G.E.A. 011-9539918

- DOTT.SSA ELINOIU  CELL. 328 376 18 57  

 

 

Educazione Psicomotoria

project 5

- Osservazioni psicomotorie
- Gruppi di psicomotricità
    per bambini di 1-2 anni (anche con
    mamme o papà)
    per bambini dai 3 agli 8 anni
Terapia Neuropsicomotoria

- Valutazione Neuropsicomotorie
Riabilitazione di:
- Disturbi di sviluppo della coordinazione (disgrafia,disprassie, maldestrezze…)
- Ritardo psicomotorio
- Patologie neuromotorie e neuromuscolari
- Ritardo mentale
- Disturbi della regolazione
- Disturbo pervasivo dello sviluppo, autismo, sindrome di Asperger
- Disturbi dell’attenzione
- Iperattività
- Sindrome da deficit di attenzione (ADHD)
- Disturbi dell’apprendimento
Trattamento dei Disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) con il metodo psicocinetico TEP RED (Il TEP RED è IL TRATTAMENTO ELETTIVO PSICOCINETICO RIABILITATIVO EFFICACE DSA. Si sviluppa dalla rielaborazione di Elena Simonetta della psicocinetica di Jean Le Boulch.)
Ginnastica Posturale

project 6

Per ragazzi a partire dai 9 anni
- Correzione dei paramorfismi (atteggiamento scoliotico, cifotico e lordotico)
- Attività fisica adattata e ludica per ragazzi diversamente abili, fisici e psichici
PET THERAPY

- Favorire la relazione e l'interazione spontanea con i cani
- Favorire l'osservazione e la comunicazione verbale - non verbale
- Favorire e/o fornire modelli e strategie di comportamenti adeguati di avvicinamento, alimentazione ed accudimento dei cani
Psicologia e Psicoterapia

- Valutazioni e diagnosi psicologica
- Diagnosi DSA
- Colloquio psicologico
- Psicoterapia

Come Curiamo

Il Centro Gea è uno spazio all’interno del quale poter portare il proprio disagio, nella sicurezza di un’ accoglienza discreta e di un ascolto empatico.

Gli strumenti di cura utilizzati in psicoterapia sono la parola, l’ascolto e la relazione.
All’interno del centro GEA la psicoterapia viene concepita come una forma di relazione tra due persone, che in un contesto libero e non giudicante, collaborano per raggiungere un maggior benessere della persona.

Al centro viene praticata la psicoterapia cognitiva (CON L'UTILIZZO DI TECNICHE COGNITIVO-COMPORTAMENTALI specifiche per alcuni disturbi). In base a questo approccio il sintomo è il modo che la persona ha trovato per cercare di risolvere una propria difficoltà o sofferenza; in quanto tale il sintomo ha un suo significato e una sua funzionalità, per quanto costosa per la persona stessa. La terapia cognitiva si pone l'obiettivo di accompagnare il paziente nella comprensione del proprio sintomo e nella ricerca di modalità più adattive di gestione delle proprie difficoltà.

Se ti riconosci in uno o più dei disturbi descritti di seguito (clicca qui), puoi contattarci per fissare un primo colloquio di consulenza gratuito!

Quando ascoltiamo senza curare

Il colloquio psicologico è uno strumento cui si può ricorrere anche in assenza di una patologia grave, ma quando ci si trova in "situazioni di disagio e sofferenza"

Poche sedute possono aiutare a fare chiarezza e a ritrovare “la propria rotta”: condividere la sofferenza, sentirsi non giudicati, ma anzi accettati e riconosciuti nel proprio dolore, può alleviare la sofferenza e aiutare a costruire soluzioni nuove ai problemi.
Logopedia

- Disturbi della voce
- Disturbi della deglutizione
- Disturbi di linguaggio
- Disturbi dell'apprendimento scolastico
- Afasia
- Disartria
Medicina Generale e Medicina Legale

Medicina Legale

-Visite Mediche Generali: visite preventive e controllo, visite del normale stato di sviluppo del bambino, visite dietologiche, visite idoneità all’attività sportiva non agonistica
- Visite Chinesiologiche: (ginnastica medica, controllo posturale, ecc)
Medicina Legale:
- Responsabilità Professionale Medica e delle Professioni Sanitarie.
- Assicurazioni Sociali (Invalidità Civile, Legge 104/92).
- Inps (Assegno di invalidità, Pensione di inabilità).
- Inail (infortuni sul lavoro, malattie professionali).
- Assicurativo privato (polizza infortuni e malattia, spese sanitarie).
- Responsabilità Civile (valutazione del danno biologico da infortunistica stradale e RCT).
- Responsabilità Penale (lesioni personali, perizie tossicologo-forensi, ecc.).

IN…FORMA MENTIS AVVISI


GENITORI

L’ IN…FORMA MENTIS genitori è uno spazio di informazione e confronto all’interno del quale genitori ed insegnanti possano:
• grazie ala presenza dell’esperto, farsi un’idea delle principali problematiche psicologiche dell’età evolutiva;
• grazie alla presenza di un gruppo di discussione, creare una rete sociale e affrontare problematiche comuni.

Ecco il calendario degli incontri che si terranno presso il Centro G.E.A. in Via Adige, 9 a Cascine Vica, Rivoli
• 16 maggio 2015: L’alunno iperattivo in classe: strategie e modelli di insegnamento a confronto. Incontro rivolto esclusivamente agli insegnanti
• 10 ottobre 2015: Difficoltà di apprendimento: come riconoscerle e come aiutare il tuo bambino a non demotivarsi. Incontro rivolto alle famiglie e agli insegnanti.
• 14 novembre 2015: L’educazione sessuale: un itinerario di contenuti e strategie per non farsi cogliere impreparati! Incontro rivolto ad insegnanti e genitori.

Siamo inoltre lieti di accogliere segnalazioni o suggerimenti su tematiche specifiche che Vi piacerebbe venissero trattate nei corsi di informazione, scriveteci per darci una mano a venire incontro alle Vostre esigenze!

Modalità partecipazione
Gli incontri verranno condotti dalla Dott.ssa Paola Ficili, psicologa-psicoterapeuta e sessuologa clinica.
Gli appuntamenti di informazione si terranno il sabato pomeriggio e ogni incontro ha la durata di due ore, dalle 16 alle 18 e prevede una parte di lezione frontale e una parte di dibattito durante il quale poter porre domande e quesiti specifici.
La partecipazione agli incontri è gratuita ed è limitata ad un massimo di 10 persone, si richiede solo la prenotazione e la conferma, tramite telefono.


PROFESSIONI SANITARIE

Gli IN…FORMA MENTIS rivolti alle professioni sanitarie (medici di base, pediatri, farmacisti) sono degli appuntamenti finalizzati a realizzare:
• Uno scambio reciproco di competenze ed informazioni sulle tematiche oggetto dell’incontro;
• Una sensibilizzazione reciproca dei rispettivi ruoli nella cura e persa in carico delle persone con disturbi psicologici.

Ecco il calendario degli incontri che si terranno presso il Centro G.E.A. in Via Adige, 9 a Cascine Vica, Rivoli
• 4 aprile 2015: Cosa i bambini ci dicono attraverso il disegno. I test proiettivi, un confronto tra professionisti.
• 9 maggio 2015: La WISC IV nella pratica clinica, un confronto tra professionisti.
• 23 maggio 2015: I disturbi d'ansia e dell'umore


Siamo inoltre lieti di accogliere segnalazioni o suggerimenti su tematiche specifiche che Vi piacerebbe venissero trattate nei corsi di informazione, scriveteci per collaborare con noi!

Modalità partecipazione
Gli incontri verranno condotti dalla Dott.ssa Paola Ficili, psicologa-psicoterapeuta e sessuologa clinica.
Gli appuntamenti di informazione si terranno il sabato pomeriggio e ogni incontro ha la durata di due ore, dalle 16 alle 18 e prevede una parte di lezione frontale e una parte di dibattito durante il quale poter porre domande e quesiti specifici.
La partecipazione agli incontri è gratuita ed è limitata ad un minimo di 5 persone fino ad un massimo di 10 persone, si richiede solo la prenotazione e la conferma, tramite telefono.

Per info e prenotazioni degli in...formamentis rivolgersi a:

Dott.ssa Paola Ficili
3881882747





Approfondimenti

La pratica Psicomotoria


La pratica psicomotoria è una pedagogia dello sviluppo dell’espressività motoria adatta e consigliata ai bambini in fase evolutiva.
Il tipo di vita che oggi la maggior parte delle famiglie conduce, riduce per i bambini le possibilità di gioco spontaneo motorio in situazioni libere e le opportunità di svolgere un’esperienza diretta di sé. Questa limitazione rende certamente lo sviluppo psicomotorio meno ricco. Per cercare di supportare quest’evidente mancanza, i genitori iscrivono i propri figli a corsi che propongono le più svariate discipline, anche sportive. Si tratta, in genere, di proposte che hanno lo scopo di insegnare al bambino specifici gesti o sequenze da apprendere mediante addestramento. Sia metodologicamente che come contenuti, quindi, sono corsi che non sempre hanno come fine lo sviluppo delle attitudini psicomotorie, ma vanno nel senso di sollecitare un adattamento - talvolta poco spontaneo perché esterne al bambino stesso - alle richieste dell’ambiente.

Il rischio è di trovarsi di fronte ad un maggior numero di bambini stressati, nello sforzo di adeguarsi a quello che il mondo degli adulti, in modo variamente espresso nei diversi contesti, chiede loro.

La mancanza di spazi per il gioco spontaneo di gruppo riduce le occasioni d’esercitare la funzione di "aggiustamento", ossia di adattamento spontaneo, fondamentale per lo sviluppo delle coordinazioni motorie e per costruire un’esperienza corporea essenziale alla conoscenza di sé. E’ in queste situazioni che il bambino, misurando la sua abilità in giochi di vario tipo, scopre la propria lateralità (in quale mano ha più forza, o con quale piede spinge meglio), migliora la propria manualità, perfeziona il proprio equilibrio.

La psicomotricità è una pratica che, a partire dalla spontaneità del bambino, dal suo piacere d’agire e di giocare, sostiene uno sviluppo psicofisico armonioso.
Essa favorisce:
  • -   l’investimento del piacere di muoversi, di fare esperienza con il proprio corpo, di vivere bene nella propria pelle;
  • -   il passaggio dal piacere del movimento al piacere di pensare;
  • -   l’organizzazione del pensiero a partire dalla strutturazione della propria identità corporea;
  • -   la costruzione di un rapporto equilibrato tra la realtà e l’immaginario;
  • -   il vissuto positivo di sé e delle proprie possibilità di evoluzione e di crescita.

Lo spazio della seduta di psicomotricità è per il bambino un luogo:
  • -   di piacere senso-motorio;
  • -   di espressività psicomotoria in cui egli si "racconta" ed è compreso anche nelle parti simboliche e fantasmatiche del suo esprimersi;
  • -   di comunicazione verbale, d’incontro con qualcuno che è attento, comprende e risponde;
  • -   di desiderio, perché ha voglia di tornare.

La pratica psicomotoria, dunque, è un itinerario di maturazione che aiuta il bambino ad affrontare in modo adeguato, le varie tappe della crescita; per tale ragione il suo apporto non può esaurirsi nello spazio di qualche seduta.

Dott.ssa CARLA LUCCHESI



Gruppi di Auto Mutuo Aiuto


Gruppi di Auto Mutuo Aiuto per genitori di bambini e ragazzi disabili.
Lo scopo dell’iniziativa è di dare l'opportunità, a persone che vivono situazioni simili, di condividere le proprie esperienze e di aiutarsi reciprocamente a costruire soluzioni per problemi comuni o analoghi.    - ApprofondisciApprofondisci


Parent Training


Uno spazio dedicato ai genitori di bambini con difficoltà comportamentali: il Parent Training.
Presso il Centro G.E.A. vengono condotti degli interventi di gruppo dedicati ai bambini con disturbi del comportamento.
Durante l’attesa, ai genitori viene offerta la possibilità di partecipare a dei gruppi di sostegno: IL PARENT TRAINING, un intervento volto a migliorare la qualità della vita dei bambini con DISTURBI DEL COMPORTAMENTO e dei loro genitori.    - ApprofondisciApprofondisci


Fumo


Sei una FUMATRICE o un FUMATORE?
Vorresti smettere di fumare ma non ci riesci?
Presso il centro gea viene proposto il trattamento psicologico integrato breve della dipendenza da nicotina e la possibilità di consulenza anche medica tramite medici con esperienza di 10 anni presso il Ser.T. ASL TO3 per le dipendenze da fumo, alcool e droghe.
Come funziona?    - Approfondisci Approfondisci


”Dammi zampa per crescere”®


Percorsi riabilitativi e terapeutici individualizzati in risposta ai bisogni delle persone dall'età evolutiva a quella geriatrica.
Si concordano interventi con i Dirigenti Scolastici, Docenti, Collaboratori e Famiglie nelle scuole di ogni ordine e grado rivolti a tutti gli alunni, ad alunni in difficoltà disagio, DSA, BES, e diversamente abili.

Peculiarità dei percorsi
Relazione ed interazione spontanea tra persona ed Animale.
Formazione, supervisione continua e costante favoriscono la collaborazione tra il Terapista e le Equipe multidi-sciplinari, ma anche con Associazioni, Asl, Cooperative, Consorzi, in modo da poter scegliere una ulteriore proposta di intervento che meglio risponda ai bisogni del soggetto coinvolto.
- ApprofondisciApprofondisci


Formazione


Progetto di Educazione alla Sessualità e all'Affettività Dedicato agli alunni delle classi 3^ delle scuole medie inferiori    - ApprofondisciApprofondisci
Progetto di formazione per insegnanti sui temi dell'educazione alla Sessualità e all'Affettività    - ApprofondisciApprofondisci
Progetto di formazione e aggiornamento sui disturbi specifici dell'apprendimento    - ApprofondisciApprofondisci
Progetto di formazione sui disturbi specifici dell’apprendimento e proposta di screening dsa nella scuola primaria    - ApprofondisciApprofondisci
Attivazione di uno sportello gratuito di orientamento su ADHD e disturbi del comportamento dirompente    - ApprofondisciApprofondisci